Come la fisioterapia migliora la postura

Come la fisioterapia migliora la postura

Parliamo di postura, un argomento (meglio, un termine) di cui si sente spesso parlare ma sul quale c’è spesso molta confusione o poca precisione. Vogliamo quindi restituire un quadro più chiaro della materia andando soprattutto a individuare e spiegare come, quando e perché la fisioterapia è non solo importante, ma potremmo dire indispensabile, per migliorare la postura. E, di conseguenza, la qualità della vita.

Sì, perché l’attenzione verso la postura e in modo particolare l’adozione di una postura corretta è essenziale per prevenire dolori, fastidi e disturbi tali da produrre trami muscolari e osteo-articolari. Senza sottovalutare come una corretta postura sia legata a un miglioramento dell’aspetto e, soprattutto, alla prevenzione di numerosi condizioni e patologie andando ad assicurare una maggiore flessibilità, agilità, resistenza e mobilità fisica.

Che cos’è la postura

Partiamo dal definire la postura riprendendo la terminologia utilizzata dal Ministero della Salute nelle Linee guida nazionali sulla classificazione, inquadramento e misurazione della postura e delle relative disfunzioni. Qui si legge come la postura rappresenta la “posizione assunta dalle varie parti del corpo le une rispetto alle altre e rispetto all’ambiente circostante e al sistema di riferimento del campo gravitazionale”. La postura, quindi, non fa riferimento solamente a quella della schiena frutto di uno stile di vita eccessivamente sedentario e del troppo tempo trascorso in posizione seduta (e irregolare), ma a tutte le posizioni che le varie parti hanno durante i vari movimenti e azioni.

Per questo motivo la postura interessa tutta la quotidianità andando a condizionare e influenzare (in negativo e in positivo) sia le attività personali che quelle lavorative senza ignorare quelle sportive legate al gesto atletico. Infatti la postura standard, quella in equilibrio ideale, viene considerata quella che permette la massima efficacia del gesto in assenza di dolore e con la massima economia energetica.

Cause e problemi di postura

Sono tanti i fattori coinvolti nell’insorgenza dei problemi alla postura e vanno da quelli biomeccanici a quelli neurofisiologici passando per quelli emotivi, psicologici e relazionali. Un complesso di fattori, quindi, che gioca un ruolo decisivo nell’acquisizione o meno di una corretta postura. Possono essere quindi molteplici le condizioni e le cause responsabili di anomalie nella postura.

I problemi alla postura possono riguardare tutti, nessuno escluso, ma è evidente come ci siano soggetti, come particolari categorie di lavoratori, che sono costrette a uno sforzo muscolare e articolare continuo e costante, maggiormente a rischio. A questo proposito va anche considerato come il mantenimento di posture scorrette può essere responsabile di patologie osteo-articolari come le borsiti o l’artrosi, patologie muscolo-tendinee come il dito a scatto, l’epicondiliti o la malattia di De Quervain e le patologie neurologiche come le ernie, le neuropatie da intrappolamento e le compromissioni del plesso cervicale.

La fisioterapia come rimedio e prevenzione

Alla luce di tutto quello che abbiamo appena detto è importante comprendere cosa si può fare per avere una postura corretta, sia per ripristinarla, mantenerla che prevenire l’insorgenza di anomalie e disturbi. In questo senso si rivela fondamentale la fisioterapia e in modo particolare la rieducazione posturale, nota anche con il nome di ginnastica posturale. Si tratta sostanzialmente di un insieme di attività ed esercizi mirati finalizzata sia a ridurre il dolore che a prevenire l’insorgenza di complicazioni e peggioramenti.

Si tratta di una realtà   che consente di riequilibrare le tensioni muscolo-legamentose agendo sulle zone più rigide che possono causare dolore o condizionare i movimenti. La ginnastica posturale è incentrata sul miglioramento della qualità dei movimenti acquisendo consapevolezza di come compierli in maniera corretta. Vi è quindi innanzitutto un’educazione a quella che dovrebbe essere la postura del corpo nelle varie dinamiche e situazioni quotidiane andando poi a eseguire movimenti lenti e controllati, acquisire un’adeguata flessibilità muscolare e mobilità articolare maturando un controllo dei diversi segmenti corporei. Occupa un ruolo centrale nella rieducazione posturale l’attenzione alle diverse fasi della respirazione.

La fisioterapia è quindi imprescindibile per il miglioramento della postura ed è una realtà consigliata a tutte le età, anche quando non si percepiscono dolori, fastidi o limitazioni. È indicata a tutte le età anche per la versatilità e la flessibilità di una disciplina che contempla numerose soluzioni da adottare caso per caso a seconda delle specifiche esigenze.

Vuoi intraprendere un percorso di miglioramento della tua condizione fisica correggendo la postura e adottando posizioni migliori per le attività che svolgi? Prenota un appuntamento presso il nostro Centro; troverai opportunità sorprendenti per il tuo benessere quotidiano!

dott-stefano-neri

Dottore in Fisioterapia e Responsabile CSN

Categoria: Fisioterapia e Riabilitazione

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere